Monteisola: le isole del lago, natura incontaminata, borghi di pescatori, gastronomia

Al centro del lago di Iseo si erge maestosa Monteisola, l’isola lacustre più grande d’Europa, affiancata a nord e a sud dalle due isolette minori di S. Paolo e di Loreto.

Si raggiunge facilmente con una piacevole traversata in battello di alcuni minuti, con partenza da Iseo o da Sulzano. L’isola è così denominata per la sua caratteristica forma a montagna, in quanto ha l’aspetto di una monte affiorante dal centro del lago.

Monteisola è caratterizzata da piccoli borghi antichi immersi in una natura incontaminata, tra lussureggianti oliveti, e su di essa, per preservare la bellezza e la particolarità del paesaggio, è proibita la circolazione delle automobili,

Sulla sommità del “monte” spicca candido da lontano il piccolo ma antichissimo Santuario della Madonna della Ceriola, dal quale si gode una vista incomparabile su tutto il Sebino. Il santuario può essere raggiunto solo a piedi, attraverso un suggestivo sentiero che si inerpica lungo il fianco del monte fino a superare il dislivello di circa 650 metri che lo separa dalla riva. La devozione mariana è tipica dell’isola, e ne sono esempio le Feste Quinquennali, che attirano turisti da tutta Europa. Durante questa settimana di processioni e festeggiamenti, l’isola viene letteralmente ricoperta di fiori di carta realizzati dalle mani sapienti delle donne del luogo.

Il borgo di pescatori di Peschiera Maraglio, il cui intrico di affascinanti vicoletti ha valso al paese l’inserimento nell’elenco dei Borghi Più Belli d’Italia, è una delle mete più amate dai turisti. A Peschiera è anche possibile visitare i retifici che continuano la tradizione della fabbricazione di reti che ha reso l’isola famosa in tutto il mondo.

Da Peschiera attraverso una incantevole passeggiata di circa 2 km a bordo lago fra piante di ulivo, si raggiunge il piccolo ma graziosissimo centro abitato di Sensole. A metà costa, il capoluogo Siviano, nel cui centro medioevale si possono notare numerose antiche dimore.

Monteisola è giustamente famosa per i suoi prodotti tipici, che danno luogo ad una gastronomia peculiare, che, oltre ovviamente al pesce di lago cucinato in vario modo (sardine, tinche, coregone, salmerino), comprende “oe” fritte, pesce essiccato al sole (sardine, scardole, cavedani), e il famoso salame dalla tipica macinatura a coltello.