La via del Romanino

Pisogne è il punto di partenza per la cosiddetta “via del Romanino”, un percorso che dal lago si inoltra all’interno della Vallecamonica seguendo i capolavori del celebre pittore. Dopo S. Maria della Neve a Pisogne, ci si inoltra verso il medioevale borgo di Bienno, dall’abitato meravigliosamente conservato.

Bienno, che ospita tutte le estati una famosa Mostra Mercato, è il centro della “valle dei magli”, così chiamata per la tradizionale lavorazione del ferro battuto tramite magli azionati da mulini ad acqua.  Alcuni di essi sono tuttora funzionati e visitabili, così come l’antico mulino quattrocentesco.

Nella Pieve di S. Maria Annunciata è visibile un ciclo di affreschi del Romanino dedicato per l’appunto alla Vergine, insieme ad altri pregevoli affreschi del periodo rinascimentale.

Bienno è inserito nella lista dei Borghi Più Belli d’Italia e ha ottenuto la certificazione ambientale EMAS.

Risalendo ulteriormente lungo la valle, si incontra Breno e la sua chiesa di S. Antonio, ora sconsacrata, la cui suggestiva architettura rinascimentale ospita un altro ciclo del grande pittore bresciano.